CORPO CLASSIC

Per rigenerare corpo e mente:

pressomassaggio
bendaggio
fanghi
linfodrenaggio
rassodamento seno

LA COPPETTAZIONE

La coppettazione è una tecnica di origini molto antiche utilizzata tradizionalmente dalla medicina tradizionale cinese ma ormai diffusa sempre più anche in Occidente e apprezzata soprattutto da chi svolge attività sportiva. Ma esattamente a cosa serve?

La coppettazione prende il nome dallo strumento principale di cui si serve, ovvero delle piccole coppette (che possono essere di vetro, bambù, ceramica o plastica o in questo caso anche un pneumomassaggio) che vanno applicate con cura su alcune parti del corpo con funzione di ventosa in modo da stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, contribuisce ad eliminare i ristagni di tossine e ridonare in questo modo energia vitale all’organismo.

COS’È LA COPPETTAZIONE

Già nel II secolo d.C si fa menzione della tecnica della coppettazione come sistema utile a riattivare i liquidi del corpo con effetto benefico per l’organismo. Saranno in particolare i medici cinesi a dare nuova vita a questo sistema di guarigione del corpo che agisce su alcune zone riflesse (spesso le stesse che si utilizzano in agopuntura) per stimolare appunto l’armonia e l’equillibrio all’interno dei diversi organi e tessuti.

Le coppette possono essere fisse in un determinato punto oppure avere la possibilità di scorrere su zone più estese.

La coppettazione a freddo, una versione moderna della tradizionale tecnica in cui si sfrutta la presenza di alcune valvole che assicurano l’effetto ventosa e di cui si può anche regolare l’intensità dell’aspirazione a seconda delle esigenze.

BENEFICI DELLA COPPETAZIONE

La coppettazione si può utilizzare in diverse situazioni. Gli sportivi (ricordiamo ad esempio i segni evidenti di Michael Phelps alle Olimpiadi di Rio) la apprezzano soprattutto in quanto in grado di alleviare diversi tipi di dolori, in particolare quelli muscolari dovuti allo sforzo eccessivo e alla fatica.

Per il mondo estetico è invece apprezzatissima per smuovere l’adipe sedimentata nello strato connettivale e nutrire le zone ricche di cellulite al fine di ridurre le stasi di liquidi, i materiali di scarto e creare un beneficio globale grazie all’ingente rilascio di endorfine.